Indietro all'indice articoli

Impronte Tecnologiche

Uno degli obbiettivi del framework di Economic Fitness era di comprendere la relazione tra le attività puramente economiche (produzione, esportazione) e le attività legate all’innovazione. Più in generale, mischiando dati su dimensioni diverse del sistema economico e innovativo, siamo in grado di individuare capacità produttive ancora in divenire e, quindi, di ottenere previsioni economiche per nazioni e aziende su un periodo più lungo e con più dettaglio.

La metodologia ci ha permesso di sviluppare una metrica che lega ogni prodotto ai campi tecnologici che sono precursori del futuro successo del prodotto: paesi con un vantaggio tecnologico in quei campi, diventeranno in futuro capaci di esportare quel prodotto. Questa mappa ci permette numerosi esercizi di grande interesse per la pianificazione strategica di lungo periodo per paesi e aziende.

Figura: Campi tecnologici legati al futuro successo nelle esportazioni di Desktop Computers.

Alcuni esempi reali su cui la metodologia è stata applicata in passato includono:
a. Dare suggerimenti strategici sui campi tecnologici che una nazione dovrebbe supportare per guadagnare un vantaggio competitivo in uno specifico segmento industriale.
b. Valutare la competitività tecnologica di un paese o di un’azienda in un mercato specifico relativamente ai suoi principali competitori.
c. Sviluppare la strategia di specializzazione geografica di una nazione valutando quali industrie sono più adatte al portafoglio tecnologico di ogni regione.

Dal lato accademico, i risultati che legano attività scientifiche, tecnologiche e di esportazione sono state prima proposte nell’articolo Pugliese et al. 2017.

Seguono due esempi di documenti sviluppati con agenzie internazionali in questo framework.
[first link: Report for the International Finance Corporation, World Bank Group, on Lithium-Ion batteries in China]
[second link: Report for the ...]